A Vela

Whisper

Il Progetto

Il quarto esemplare Baltic 56 semi custom è stato creato per un armatore italiano. Si tratta di una imbarcazione innovativa perché pensata per navigare in solitario in cui tutto ciò che non è in uso deve essere a scomparsa e nei limiti del possibile comandato elettricamente o da pompe idrauliche, ma, senza per questo incidere, sul dislocamento.

Specifications

Cantiere
Vismara
Collaboratore
Baltic
Modello
B56
Anno
2006
Lunghezza
17.17 m
Larghezza
4.59 m
Pescaggio minimo
2.40 m
Pescaggio massimo
3.60 m
Dislocamento
15.690 kg
Zavorra
5800 kg
Superficie Velica
220.47 mq
Materiale costruzione
Sandwich di Carbonio, epossidica e Foam core

Caratteristiche

Scafo, coperta e paratie strutturali sono stati quindi realizzati in fibra di carbonio e resina epossidica, laminata sottovuoto e post-curata a 60° per 12 ore con arredi interni a sandwich conterranno il dislocamento nei 14.000 Kg previsti. Per agevolare la navigazione in solitario, con una barca di queste dimensioni, è stato studiato una sistema automatizzato con randa avvolgibile idraulica, drizza randa automatica su captive winch, fiocco, trinchetta e code zero avvolgibili. Le scotte del fiocco e la scotta randa sono regolate da magic trim, mentre portellone di poppa e braccio dell’ancora sono comandati idraulicamente. Il bimini top - con pistoni a gas - è a scomparsa nello schienale del pozzetto, come a scomparsa sono la passerella elettrica con telecomando e la capottina paraspruzzi.

Design

Il layout degli interni presenta da poppa a prua 2 cabine doppie simmetriche, ognuna con bagno, a centro barca una spaziosa dinette e un’ampia area carteggio, mentre la cucina è collocata in un locale dedicato; proseguendo verso prua si trova un’ampia cabina armatoriale tipo “suite” con bagno All’estrema prua è collocata la cabina marinaio con bagno, ad estrema poppa un garage contiene un tender a propulsione elettrica. Il tender viene stivato tramite un argano elettrico con comando a distanza. La chiglia, a differenza dei precedenti Baltic 56, è retrattile con un pescaggio minimo di 2,4 mt. e massimo di 3,60 mt. L’albero e boma sono in carbonio mentre le due ruote in titanio, un modulo integrato raccoglie aria condizionata, dissalatore e un generatore a 24 volt. Il sistema di controllo per navigazione e domotica è gestito da una postazione computer al carteggio e da due video esterni in corrispondenza delle colonnine, attraverso le quali si possono comandare, senza spostarsi dal timone, tutti i macchinari di bordo. Il motore è un diesel Yanmar da 130hp con elica a tre pale abbattibili; per garantire la massima manovrabilità in porto sono stati installati thrusters sia a poppa che a prua.

Meet your referent

Alessandro degl’Innocenti

Alessandro degl’Innocenti

Sales and brokerage manager

Vismara Marine