A Vela

Ghibellina

Progetto

Ghibellina è un maxi dell’ultima generazione, uno yacht a vela veloce in grado di poter coniugare performance sempre più elevate con l’utilizzo e manovrabilità da parte di un equipaggio ridotto in estrema sicurezza da un lato, leggerezza e sofisticati sistemi meccanico-idraulici con grande confort degli interni dall’altro.

Specifications

Cantiere
Vismara
Modello
V78 Fast Cruiser
Anno
2001
Lunghezza
24 M
Larghezza
5,60 M
Pescaggio
5,60 M
Dislocamento
31000 KG
Superficie velica
316 Mq
Materiale costruzione
Sandwich di fibre di Carbonio pre-impregnate di resina epossidica
Zavorra
8500 KG

Caratteristiche

La linearità e la semplicità di forme di questo progetto si rispecchia nell’organizzazione della coperta flush-deck: l’attrezzatura è ridotta al minimo con drizze che corrono sotto coperta in apposite canalizzazioni; i tambucci sono custom made e low profile, così come a scomparsa le bitte, i passacavi e le due campane dei verricelli di rispetto previsti a prua e a poppa. I candelieri e i pulpiti sono in acciaio sabbiato. Il piano velico prevede una grande Randa steccata e un Genoa a bassa sovrapposizione, che unito al dislocamento medio-leggero e la chiglia ad alto raddrizzamento, favoriscono la manovrabilità dell’imbarcazione. Un’altra particolarità di “Ghibellina” è il Trimtab installato sulla chiglia, come attualmente in uso sui più moderni Coppa America, per migliorare l’angolo di bolina e la reattività al timone nelle andature di lasco e affinché l’imbarcazione risulti sempre semplice e sicura da condurre.
Innovativa la concezione degli interni, disegnati in collaborazione con l’Arc. Lapo Ruffi, che assegnano ai materiali compositi dello scafo un ruolo predominante in grado di rispettare e esaltare il materiale stesso con l’inserimento lungo tutto lo sviluppo longitudinale degli interni di ampie fasce di lucida fibra di carbonio a vista, che permettono, in ogni punto della barca, la percezione del guscio strutturale.

 

La luminosità della fibra di carbonio a vista contrasta armonicamente con l’acciaio inossidabile delle varie pannellature e dei telai portanti dei pensili, fra le ampie zone lignee degli arredi in teak decapato e le fasce in plexiglass satinato. La concezione dello spazio interno nasce secondo i criteri architettonici di un loft dai molteplici intrecci prospettici, che dalla zona cucina arriva fino alle cabine di prua. Procedendo da poppa verso prua si incontra, a dritta, una prima cabina di servizio con proprio bagno dotato anche di lavatrice e, a sinistra, una cucina multiaccessoriata, con fuochi e forno separato. Degna di nota la collocazione del vano motore ospitato in un corpo centrale unito alla scaletta d’ingresso percorribile a 360°. Ampio il frigorifero inox fronteggiante la sala macchine. Confortevole e luminosa la dinette composta da zona living e pranzo e office desk. La zona prodiera è dedicata alle cabine ospiti a letti separati con proprio bagno e alla generosa cabina matrimoniale dell’armatore, provvista di doccia/ sauna Teuco. Accessibile dalla coperta la voluminosa calavele. La barca è dotata di aria condizionata, generatore, dissalatore, lavatrice, lavastoviglie e maceratore. Il tender è stivato nell’apposito garage di poppa.

Meet your referent

Alessandro degl’Innocenti

Alessandro degl’Innocenti

Sales and brokerage manager

Vismara Marine