A Vela

Belladonna IMS

Lo Yacht

Sviluppato con lo studio Cossutti ed il consorzio di ricerca ICAD, “Belladonna“ è il sunto di anni di lavoro e ricerca nel settore delle imbarcazioni da regata di massimo livello quali Querida, Monami, QQ7 e di molti studi ed ottimizzazioni IMS effettuati dallo studio Cossutti su barche vittoriose.

Specifications

Cantiere
Vismara
Collaboratore
Cossutti
Modello
V46 IMS
Anno
2004
Lunghezza
14 M
Larghezza
3,90 M
Pescaggio
3 M
Dislocamento
7500 KG
Superficie Velica
147 Mq
Materiale Costruzione
Sandwich di fibre di vetro e Carbonio, con impregnazione sotto vuoto in resina epossidica e cottura a 65°
Zavorra
3400 KG

Il Progetto

Il progetto sviluppa la filosofia tracciata con la serie dei Vismara 40 IMS da regata-crociera: ricerca della massima competitività in regata e dello sfruttamento del regolamento IMS, su imbarcazioni con un futuro uso crocieristico sportivo. Il progetto ha seguito quindi due linee di sviluppo, quasi fossero due barche separate: la ricerca idrodinamica e l’ottimizzazione dei parametri di stazza come per un puro racer e l’integrazione strutture/arredo per riuscire a realizzare un interno spazioso e confortevole senza penalizzare i pesi. Le linee di carena sono allo stato dell’arte del regolamento IMS 2004, con slanci alti sull’acqua, sezioni molto ad U, fiancate verticali ed uscite di poppa con diagonali molto tese. Completano il quadro classico dell’IMS attuale: il piano velico con fiocco a bassa sovrapposizione, la randa molto grande, le appendici ad alto allungamento senza bulbo terminale e la grande concentrazione dei pesi con la zavorra annegata in sentina. Il contributo del consorzio ICAD, con i potenti programmi di Computational Fluid Dynamics (CFD) a disposizione ci ha permesso di analizzare meglio le linee di carena considerando l’effetto “superficie libera“ che né i programmi di VPP né il programma IMS considerano. Anche le appendici sono logicamente state studiate con il CFD per sviluppare dei profili alari che, per vincere sul rating, abbiano una maggiore superficie bagnata ma grazie al flusso laminare creino una minore resistenza all’avanzamento. La necessaria integrazione arredo/struttura e la ricerca di uno styling elegante sia in coperta che negli interni, sono invece derivati dal nuovissimo Vismara 45’ Open “Margherita“.

Interni

Gli interni sono perfettamente simmetrici, con 2 cabine a poppa ed un bagno centrale solidale al modulo contenente il vano motore e la scala di ingresso per una massima concentrazione dei pesi. La cucina ed il carteggio sono simmetrici e posizionati a murata. Una grande dinette con tavolo centrale ed a prua una cala vele con 2 cuccette supplementari. Particolarità del progetto sono anche gli spazi interni convertibili, dati dal sistema delle chiusure degli armadi che diventano porte per le cabine di poppa e di prua, consentendo di creare ambienti open space assolutamente vantaggiosi per le operazioni di cambio-vele in regata e di ripristinare la compartimentazione e la suddivisione degli spazi necessaria in crociera. La funzione strutturale dell’arredo ci ha logicamente portato ad impiegare i compositi con valenza estetica e quindi molte parti dell’imbarcazione sono lasciate in carbonio a vista ed il resto accuratamente verniciato con speciali vernici a spessore. Particolare cura è stata posta alla grafica e allo styling di tutti i dettagli mantenendo un “family feeling“ con gli altri progetti realizzati continuando così nella produzione di una piccola serie.

Meet your referent

Alessandro degl’Innocenti

Alessandro degl’Innocenti

Sales and brokerage manager

Vismara Marine